Come scrivere il curriculum evitando gli errori comuni

Da Dailybsness.

Scrivere il curriculum è il primo passo da compiere per chi cerca lavoro, può essere un grande strumento per presentare noi stessi e dare un buona impressione al datore di lavoro, ma allo stesso tempo può diventare un'arma a doppio taglio in grado di far cestinare in pochi minuti la nostra candidatura. Proprio per questo motivo è bene prestare la massima attenzione e conoscere gli errori più comuni che si rischiano di commettere.

Perchè il curriculum è così importante?

Il curriculum vitae è il nostro biglietto da visita: il documento atto ad esporre, senza dilungarci troppo, chi siamo e quali sono le nostre competenze. Ma tra il dire e il fare, come spesso accade, c’è di mezzo il mare! Allora, quali sono le linee guida da seguire per scrivere un curriculum che non venga cestinato nell’arco di pochi minuti facendo calare il sipario sui nostri sogni di ottenere una determinata posizione lavorativa? Di seguito alcuni consigli che ti aiuteranno ad ottenere il ruolo che desideri, prestando attenzione ad alcuni piccoli accorgimenti che dovrebbero essere ovvi, ma che alcune volte ci sfuggono a causa della fretta o della pigrizia.

Scrivere il curriculum: attenzione agli errori!

  • Ortografia e grammatica: mai trascurare questi aspetti, errori di questo tipo possono farti apparire come una persona poco attenta ai dettagli e troppo pigra per ricontrollare il lavoro svolto. Prima di inviare il curriculum rileggi più di una volta quello che hai scritto e cerca di individuare e correggere gli eventuali errori.
    Come scrivere il curriculum
  • Lunghezza eccessiva: ricorda sempre che i datori di lavoro dovranno leggere decine di curricula. Non eccedere nella lunghezza, non devi scrivere un romanzo, cerca di inserire esclusivamente delle informazioni pertinenti al tipo di lavoro per il quale ti stai candidando e di non dilungarti inserendo informazioni superflue.
  • Facilita la lettura: Un curriculum ordinato e facile da leggere è un buon biglietto di presentazione. Il tempo che il datore di lavoro dedicherà ad ogni singolo curriculum, ovviamente, non sarà molto. È buona norma cercare di rendere il tuo curriculum facilmente leggibile e piacevole per chi deve analizzarlo, facendo attenzione al tipo di font utilizzato ed ai menu creati per indicizzare al meglio i contenuti. Un curriculum disordinato e difficile da leggere non catturerà l’attenzione del datore di lavoro e sarà con molta probabilità cestinato velocemente.
  • Sii specifico: stai puntando ad un determinato ruolo all’interno di un’azienda? Cerca di essere il più specifico possibile quando elenchi le tue competenze, in modo che il tuo curriculum risulti il più idoneo possibile per la posizione che desideri. Ricorda sempre che più risulterai qualificato per il posto che desideri ottenere e più possibilità avrai di essere assunto.
  • La modestia è una virtù, ma non esagerare: cerca di essere audace ed assertivo, ma senza risultare arrogante. Ricorda che il tuo curriculum è uno strumento di vendita e nello specifico stai cercando di vendere le tue competenze, devi saper catturare l’attenzione del datore di lavoro ed incuriosirlo al punto da indurlo a chiamarti per un colloquio ulteriore.

Forse ti interessa anche...

  1. Come scrivere il CV perfetto
  2. Le regole da tenere a mente per scrivere un buon curriculum
  3. Come scrivere un curriculum vitae
  4. Sostenere un colloquio di lavoro
  5. Come trovare lavoro
  6. Come scrivere una lettera di presentazione
  7. La ricerca del lavoro

Vota e commenta

blog comments powered by Disqus

Nobody voted on this yet
 You need to enable JavaScript to vote