Lavorare in un call center outbound

Da Dailybsness.

Ami stare ore al telefono ed hai spiccate doti di vendita e persuasione? Hai mai pensato di sfruttare la tua abilità nella comunicazione per lavorare in un call center outbound?

Cos’è un call center

Il call center è il luogo dove si svolge l’attività di telemarketing, ovvero la vendita telefonica di beni e servizi, la pubblicizzazione di articoli o di offerte da parte di aziende che assegnano una commessa alle società che si occupano di tali servizi.


Il tipo di call center di cui ci occuperemo in questo articolo è outbound, ovvero quando sono gli operatori a chiamare i potenziali clienti per proporre particolari offerte.

Lavorare in un call center

Non è difficile lavorare in un call center, in giro per la rete si trovano decine di annunci che cercano operatori o operatrici disponibili all’attività di telemarketing. Generalmente non sono richiesti particolari titoli di studio o competenze specifiche, l’importante è avere la volontà di imparare e non demoralizzarsi se nei primi giorni non si riusciranno a chiudere contratti:
Operatrice call center
con il tempo ed un pò di esperienza le cose miglioreranno!

Colloquio, prova e formazione

Hai risposto ad un annuncio di lavoro da parte di un call center? Bene! Molto probabilmente sarai ricontattato da un responsabile per un colloquio conoscitivo. Non farti prendere dall’ansia, è molto importante, per un operatore di telemarketing, avere sempre il controllo della situazione ed avere la capacità di entrare in empatia con il possibile cliente ed è su questo punto che si svolgeranno il colloquio e la prova. Generalmente, dopo una più o meno breve chiacchierata conoscitiva con il responsabile riguardo le esperienze lavorative passate, si passa ad una prova pratica per valutare l’abilità di comunicazione dell’aspirante operatore. Quest’ultima ha una durata variabile, da un minimo di 3 giorni ad un massimo di 10 giorni, in cui non verrete pagati per le ore di lavoro effettuate, ma, se il gestore del call center è serio, riceverete il compenso per le vendite e le attività andate a buon fine.
Molto importante è anche la formazione dei neo assunti, questa dura solitamente 3 giorni, completamente a spese del gestore, da la possibilità al nuovo assunto di imparare le tecniche di vendita più efficaci per una migliore azione di telemarketing.

Gli strumenti del mestiere

La postazione di un operatore di telemarketing è composta da un computer sul quale sono installati i programmi con i quali effettuare le telefonate, le cuffie con microfono integrato, l’elenco con i numeri telefonici da contattare ed infine lo script, ovvero l’esempio di una conversazione da seguire almeno per i primi tempi.

Turni di lavoro e retribuzione

I turni di lavoro sono variabili, generalmente di 4 o 6 ore da svolgere al mattino o di pomeriggio intervellati da una o due pause di circa 15 minuti e vanno dal lunedì al venerdì, alcuni call center danno la possibilità di arrotondare facendo dei turni extra il sabato mattina.


La retribuzione prevede, di solito, un fisso che può variare dai 3 ai 4,50 euro l’ora, più delle provvigioni che prevedono delle percentuali in base alla commessa su cui si sta lavorando. Queste ultime possono essere accumulate sia in base agli articoli venduti o agli appuntamenti presi, sia in base a degli step fissi.

Forse ti interessa anche...

  1. La ricerca del lavoro
  2. Lavorare in Telecom Italia
  3. Lavorare in Vodafone Italia
  4. Lavorare in Wind
  5. Cercare lavoro tramite i giornali
  6. Cercare lavoro tramite agenzia interinale
  7. Cerca lavoro online con Dailybsness

Vota e commenta

blog comments powered by Disqus

Nobody voted on this yet
 You need to enable JavaScript to vote