Lavorare nel Senato della Repubblica

Da Dailybsness.

Vi siete mai chiesti come fare per poter lavorare nel Senato della Repubblica? In questo articolo vedremo come partecipare ai concorsi indetti e quali requisiti sono necessari per poter sperare in una carriera all’interno di questo ramo del Parlamento.

Il Senato della Repubblica

Il Senato della Repubblica è uno dei due rami del Parlamento italiano, che si contraddistingue per il bicameralismo perfetto, ovvero il sistema in cui i due rami del Parlamento svolgono, nella maggior parte dei casi separatamente, le stesse funzioni: indirizzo e controllo politico, inchiesta, funzione legislativa e di revisione costituzionale oltre a funzioni che solitamente vengono esercitate da altri poteri, cioè amministrativa e giurisdizionale. I Senatori, in totale 315, sono eletti su base regionale. Ogni regione deve avere un minimo di 7 Senatori, tranne il Molise con 2 e la Valle d’Aosta con 1.

Lavorare nel Senato

Il Senato, ovviamente, non vive dei soli Senatori, ma ci sono varie figure professionali che contribuiscono al suo funzionamento:


  • Assistente parlamentare
  • Coadiutore parlamentare
  • Segretario parlamentare
  • Stenografo parlamentare
  • Consigliere parlamentare

Queste figure sono assegnate ai diversi uffici e servizi che compongono l’amministrazione del Senato:

  • Segretariato

Comprende i seguenti uffici: affari generali, affari legali, stampa e internet, organizzazione, valutazione dell’azione amministrativa, sicurezza sul lavoro, segreteria del collegio dei Senatori Questori.

  • Prima area

Comprende numerosi uffici, divisi in diversi servizi a seconda del campo di interesse: servizio del bilancio, delle commissioni permanenti e speciali, delle commissioni bicamerali e monocamerali d’inchiesta, per la qualità degli atti normativi, delle prerogative, delle immunità parlamentari e del contenzioso, servizio studi e servizio dell’assemblea.

Banita.jpg
  • Seconda area

Anche la seconda area comprende numerosi uffici, divisi in servizi in base alle aree di competenza: servizio del personale, del provveditorato, per le competenze dei parlamentari, tecnico e immobiliare, servizio dell’informatica e servizio ragioneria.

  • Terza area

Come le precedenti due, la terza area comprende vari uffici divisi in servizi per area di interesse: servizio degli Affari Internazionali, della biblioteca, dei resoconti e della comunicazione istituzionale e servizio di Questura e del cerimoniale.

Candidarsi ad una carriera nel Senato: il concorso

Per potersi candidare ad un percorso professionale all’interno del Senato della Repubblica è necessario che venga indetto un bando di concorso, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4a serie speciale - Concorsi ed esami. Questo stabilisce i criteri di selezione del personale, i requisiti necessari per accedere al concorso, le modalità di nomina delle Commissione esaminatrice, le possibili cause di esclusione ed i termini entro i quali vanno inviate le domande di partecipazione.

Come si svolge il concorso

Il concorso pubblico indetto per poter intraprendere una carriera nel personale in servizio al Senato, si svolge attraverso una serie di prove scritte ed orali per poter selezionare i candidati più meritevoli.

  • Prova preliminare

La prova preliminare è il primo passo nella selezione di candidati idonei ai ruoli proposti e consiste nel rispondere a quesiti con risposta aperta e nel risolvere casi di natura teorico-pratica.

Pamad.jpg
  • Prove scritte

I candidati risultati idonei si troveranno ad delle prove scritte. Queste possono contenere quesiti a risposta multipla, a risposta aperta o la richiesta di risolvere casi tecno-pratici.

  • Prove orali e pratiche

L’ultimo ostacolo da superare consiste in colloqui sulla base di argomenti attinenti al ruolo proposto e risoluzione di casi pratici, per esempio: la traduzione di un breve testo oppure l’utilizzo del computer.

L’assunzione

I candidati risultati idonei verranno assunti in prova per un anno e confermati se il loro operato verrà giudicato favorevolmente. In questo periodo di prova avranno lo stesso trattamento economico iniziale del personale di ruolo e gli stessi doveri.

I requisiti

Alcuni requisiti necessari per accedere al concorso, ad esempio quelli relativi al titolo di studio ed al limite di età, possono variare in base al ruolo per il quale ci si candida.
Gli altri requisiti necessari riguardano:

  • La cittadinanza italiana
  • Il godimento dei diritti civili e politici
  • Idoneità fisica e psichica correlata alle mansione da svolgere
  • Non avere precedenti penali generici o specifici salva la previsione di cui all'art. 17, comma 2
  • Aver svolto il servizio militare o il servizio civile sostitutivo per i candidati soggetti all’obbligo di leva

Retribuzione

Come riportato dallo stesso sito del Senato della Repubblica, la retribuzione iniziale onnicomprensiva per i diversi tipi di carriera è la seguente:


  • Assistente parlamentare 1,668,00 euro
  • Coadiutore parlamentare 1,970,00 euro
  • Segretario parlamentare 2,298,00 euro
  • Stenografo parlamentare 2,647,00 euro
  • Consigliere parlamentare 3,268,00 euro

Forse ti interessa anche...

  1. Lavorare nelle Nazioni Unite
  2. Lavorare nelle Istituzioni e nelle agenzie europee
  3. Agenzia delle Entrate: il bando di concorso

Vota e commenta

blog comments powered by Disqus

Nobody voted on this yet
 You need to enable JavaScript to vote